Viagra per donne: sai come funziona e quali sono i suoi effetti?

Di viagra per donne se ne parla ormai da un po’ di tempo. Questo farmaco, che fino al 1995 in Italia veniva utilizzato come antidepressivo, oltre oceano era già consigliato anche per combattere i disturbi della libido.

Un primo tentativo di immissione sul mercato era stato fatto con una pastiglia da prendere regolarmente per almeno 8 settimane. Dopo questo tempo era possibile osservare, anche se non in tutte le somministrazioni, un moderato miglioramento. Ma gli effetti indesiderati erano devastanti.

Nel 2019 è stata commercializzata un’altra versione di viagra femminile e, nei test effettuati prima della distribuzione, solo 1 donna su 4 mostrava miglioramenti della libido.

Gli effetti indesiderati sono più lievi ma comunque fastidiosamente presenti. Un risultato poco incoraggiante che lo allontana da una possibile commercializzazione nel nostro Paese.

Integratori e prodotti sostitutivi si trovano facilmente in farmacia, ma produrranno gli stessi risultati? Avrai gli stessi effetti indesiderati?

La diminuzione di desiderio sessuale, soprattutto superata la mezza età, è normale. Il “hypoactive sexual desire disorder”, come viene definito in inglese, può dipendere anche da fattori diversi dalletà, come lo stress, la depressione e la premenopausa stessa.

Il viagra per donne esiste, ma è davvero necessario procurarselo?

Come funziona il viagra femminile?

A differenza del vecchio tipo, il nuovo viagra femminile è liquido e di più facile gestione. Se ne consiglia l’assunzione 45 minuti prima del rapporto, così da dare al corpo il tempo di farlo circolare e di “preparare il terreno”.

La somministrazione avviene tramite epipen, una penna autoiniettante, come quelle comunemente utilizzate per l’insulina. Andrebbe iniettato sulla gamba o sull’addome, non più di una volta ogni 24 ore e, soprattutto, non più di 8 volte in un mese.

Il Viagra per donne agisce sul cervello e sulle aree preposte allo sviluppo del desiderio sessuale: condizione fondamentale per il funzionamento è che tu sia un minimo attratta dal tuo partner.

Le donne hanno sempre dovuto lottare doppiamente. Hanno sempre dovuto portare due pesi, quello privato e quello sociale. Le donne sono la colonna vertebrale delle società.

(Rita Levi Montalcini)

Gli effetti indesiderati del viagra per donne

Come già accennato, gli effetti indesiderati non sono meno fastidiosi di quelli del primo farmaco.

Potresti avvertire:

  • Forti nausee
  • Debolezza e svenimenti
  • Pressione bassa
  • Mal di testa

Oltre a questi sintomi più comuni, potresti notare:

  • Arrossamenti
  • Reazioni nel punto di iniezione

L’1% delle donne ha manifestato, inoltre, una variazione del colore della pelle in alcuni punti del corpo. Tali manifestazioni avvengono in punti delicati, tra cui gengive, genitali e seno, e sono permanenti. Più colpite da questo effetto indesiderato sono le donne con la carnagione più scura.

Il trattamento non va assolutamente assunto in presenza di patologie cardiovascolari. Dovrai evitarlo anche se assumi altri medicinali o hai problemi di fegato, perché va ad aggravare il peso sugli organi.

Anche se è sempre meglio evitare gli alcolici, questo farmaco può essere utilizzato dopo l’assunzione di moderate quantità di alcool.

Funzionamento del viagra per donne: a quale prezzo?

Alla data odierna, non ci è dato sapere con chiarezza il prezzo del trattamento perché la FDA (Food and Drug Association) ha sì autorizzato l’immissione sul mercato oltreoceano, ma in Italia non viene nemmeno pubblicizzato.

Ad ogni modo, il prezzo non dovrebbe essere molto diverso da quello di altri prodotti del settore, anche maschili; e se per alcuni prodotti si raggiungono cifre di 30-35 euro, per ottenere poi un risultato condizionato, dovresti chiederti quanto realmente sei disposta a investire nell’impresa.

Qualche pillola (informativa)

In un’epoca in continuo movimento e sviluppo medico, ci viene da domandarti: senti davvero la necessità di rivolgerti a un medicinale con effetti indesiderati per aumentare la libido?

Hai provato a rivolgerti a trattamenti meno invasivi? In farmacia si trovano molte valide alternative del tutto naturali che agiranno sui tuoi recettori senza appesantire l’organismo.

Il calo di desiderio è una condizione fisiologica che si manifesta con certezza e con più facilità in donne che mai avevano sperimentato questa situazione. Sappiamo che ti senti destabilizzata e infastidita, ma non devi permettere che questo mini la tua relazione.

Hai provato a dialogarne con il tuo compagno e a valutare una riscoperta comune dell’intimità? Potresti sentirti imbrigliata in abitudini che non rispondono più alle tue necessità.

Potresti provare a rivedere la routine sotto le lenzuola e a scoprire nuovi orizzonti di piacere, oppure a creare situazioni stimolanti che ti aiutino a superare i tuoi blocchi.

Noi donne siamo più complicate degli uomini: il viagra maschile agisce indifferentemente da chi lo assume, garantendo risultati immediati a ogni assunzione; quello femminile, o pillola rosa come alcuni amano definirla, no.

Perché non provare trattamenti meno invasivi?

Esistono alcuni rimedi naturali che vale la pena provare, prima di optare per un trattamento così invasivo come quello del viagra femminile.

Ad esempio, possiamo consigliarti la Maca, una pianta che vive sulla Cordigliera delle Ande. Essa agisce come ricostituente per mente e corpo, ma sin dall’antichità viene impiegata per curare disturbi della fertilità e delle prestazioni sessuali.

Tranquilla, nessun salto mortale per procurartela: la trovi nel nostro Ymea Vitality, adatto proprio a ridurre stanchezza e affaticamento.

Prima di gettarti a capofitto nell’avventura Viagra pensaci bene; non stai vivendo nulla di distruttivo, hai bisogno di essere guidata come ognuna di noi.

PRODOTTO CORRELATO

Ricarica le tue energie
Scopri di più