I migliori tagli di capelli over 50 per essere glamour

Hai voglia di tagliare i capelli guadagnando un look elegante e ricercato? Niente paura!

Dopo i 50 anni lattrazione per i tagli corti diventa irresistibile, e come potrebbe essere il contrario?

Raffinati, eleganti, creativi, i tagli corti sono un must per una donnaal passo”; il carré scalato della meravigliosa Monica Bellucci insegna, ma come dimenticare una diva come Sharon Stone?

Qui, ti diamo un po’ di idee su come rendere i tagli di capelli over 50 attraenti, magari un po’ sexy ma soprattutto corti.

Questo è il tuo momento, scegli in base al tuo viso e a quanto vuoi osare; non aver paura di stare male, c’è un taglio per tutte!

Non resta che tuffarti nel tuo nuovo aspetto super glamour!

Il Long Bob

Una versione meno d’impatto del classico Bob, ma non meno sorprendente.

Adatto a chi ha la forma del viso allungata, ma anche a chi vuole mascherare qualche cedimento: il long bob è un taglio molto cool da portare scalato e mediamente vaporoso.

Fresco e contemporaneo, si accompagna bene a una frangia o a un ciuffo purché scalati e leggermente spettinati.

Se pensato per allontanarsi leggermente dal viso, questo taglio corto illumina bene lincarnato, mascherando anche qualche ruga.

Il carré: un eterno alleato

Il carré ha una storia centenaria: è nato nella patria della moda, Parigi, all’inizio del XX secolo; sofisticato e ribelle, si è tramandato per generazioni modificandosi nei più moderni bob.

Ma il fascino di questo taglio corto non è mai passato di moda. Soprattutto se hai i capelli lisci, il carré può essere il taglio di capelli over 50 giusto per te.

Versatile e sbarazzino, è molto gettonato da donne che prediligono praticità e ordine.

Puoi portarlo liscio o mosso, con lunghezze pari o scalate; se aggiungi delle onde il risultato è sofisticato, adatto per esempio a una serata galante.

Nella versione scalata, però, occhio a mantenere le scalature uniformi e più intense sulle punte: i capelli devono accarezzare il collo e mantenersi leggeri.

Caschetto: lungo e corto

Il caschetto è un grande classico dei tagli corti, distinguibile da bob e carré per le lunghezze pari e i volumi pieni.

Il più desiderato da chi passa a un taglio corto da lunghezze considerevoli, è quella via di mezzo che non ti traumatizza ma ti soddisfa a pieno.

Può essere lungo o corto: in generale non è più un caschetto quando supera le clavicole, ma un caschetto corto scopre il collo in maniera raffinata.

Adottalo anche se hai i capelli ricci, ti aiuterà a muoverli e a liberare il viso. Questo avrà effetto anche sulle rughe che appariranno più distese e meno evidenti.

Capelli fantastici sono la miglior vendetta.

(Ivana Trump)

Tagli corti da “maschietto”

I tagli corti alla “maschietto” sono molto gettonati da chi i capelli corti li porta da sempre. Sono il passo successivo al bob o al carré molto corto, ma assumono toni di immensa eleganza come nel caso dell’indimenticabile Audrey Hepburn.

Il taglio da maschietto è chiaramente molto particolare e non adatto a tutte le fisionomie; fai delle prove prima di adottarlo, ma il risultato può essere molto interessante.

Nella versione Audrey Hepburn rimangono molto scoperte le orecchie, un dettaglio da non sottovalutare nell’arte della seduzione. E se questo non basta a convincerti, riparti da un bob shag semplice ma ricercato. Ne gioverai in ogni caso.

I tagli corti over 50 di questo genere hanno il notevole vantaggio di essere gestiti con facilità e senza grandi attrezzature da stylist.

Se hai un capello riccio, il tuo taglio dovrà rispondere alle esigenze della struttura, ma i vantaggi saranno comunque tangibili e soddisfacenti.

Pixie cut: le nuove frontiere della moda

Questa tendenza sta spopolando soprattutto tra le cinquantenni che vedono nel pixie cut una possibile alternativa al taglio da maschietto.

Più sbarazzino e leggero, fa risaltare molto bene il viso: è facile da asciugare e non richiede molte operazioni per la sistemazione.

Inoltre, concede spazio alla creatività, con l’utilizzo di leggere colorazioni che ne esaltino la brillantezza.

Valorizza moltissimo le colorazioni naturali come il sale e pepe, il platino e il grigio argento: quindi non aver paura di osare mantenendo il tuo colore originale!

Come abbiamo già detto, mantenere i capelli grigi non è più segno di sciatteria; sempre più donne scelgono di non tingere più la chioma in favore di una maggiore libertà e spensieratezza.

Al massimo, crea dei leggeri contrasti anche con colori sgargianti, senza esagerare: basta un piccolo tocco di freschezza per rifinire il tuo aspetto già raffinato ed elegante.

Il pregio dei tagli corti over 50 è proprio quello di avere mille possibilità diverse adatte ad ogni tipo di donna: inizia da una media lunghezza che sfiori le clavicole, per poi tentare novità sempre più cool.

PRODOTTO CORRELATO

Benessere in Menopausa durante tutto il giorno
Scopri di più