6 consigli per scegliere il fondotinta per pelli mature

Ogni donna vuole sentirsi bella, a qualunque età. Con la menopausa ti capiterà di notare dei cambiamenti sul tuo viso, ma non per questo dovrai rinunciare alla beauty routine o al make-up; quello che ti serve è trovare prodotti adatti per la tua nuova pelle.

Il fondotinta, in particolare, è un indispensabile alleato per mascherare le imperfezioni e coprire i segni del tempo, ma anche per arricchire e illuminare la pelle.

Il fondotinta è quindi la strada più corta per ottenere un incarnato perfetto, ma quale scegliere per la pelle matura? Ecco 6 consigli pensati apposta per te.

1. Non badare al costo

Qualità significa un costo più elevato. Questa è una verità assoluta. Ma di fronte al risultato conseguibile, e alla certezza di esso, ti peserà meno sacrificare qualcosa ed ottenere il meglio.

È vero, alcuni prodotti hanno costi davvero impensabili. Per il miglior fondotinta sul mercato, con tecnologia anti invecchiamento e massima idratazione, i costi vanno dai 48 ai 62 euro.

Tuttavia, i prezzi sono giustificati: il miglior pregio dei prodotti di questo genere, infatti, è l’assenza di oli e di odori che ne appesantiscano la formula.

La scelta dei componenti primi di un buon fondotinta non è casuale e approssimativa, ma frutto di test e sperimentazioni accurate. Fidati solo del meglio!

Se siete tristi, se avete un problema d’amore, truccatevi, mettetevi il rossetto rosso e attaccate.

(Coco Chanel)

2. Coprente sì, ma traspirante

Dato lo scopo della formula, una delle caratteristiche fondamentali di un buon fondotinta per pelli mature è sicuramente la compattezza.

Di certo non ti piace quell’effetto opacizzante piatto che regalano la maggior parte dei fondotinta. È uno degli errori che commettiamo tutte almeno una volta nella vita.

Un ottimo fondotinta copre ma non soffoca; la pelle traspira sempre, in modo che l’effetto finale venga garantito mentre essa si rigenera sotto la spinta di componenti nutritivi.

In questa maniera la pelle si nutre e al contempo appare nutrita. Di prodotti così non riuscirai più a farne a meno.

3. Occhio ai componenti

Per la tua pelle, agenti come i solfati e i parabeni sono molto dannosi. Oltre a indebolirsi, essa si avvelena e non offre più una prima protezione al corpo.

Evita assolutamente prodotti così chimici, non ne vale la pena. Ricerca invece quelli che contengono acido ialuronico, un alleato insostituibile contro i segni delletà.

Il fondotinta con acido ialuronico non solo copre, ma lo fa in modo molto naturale ed uniforme, oltre ad agire sulle rughe e le piccole imperfezioni rimpolpandole.

Anche gli antiossidanti sono componenti che devi tenere in considerazione nella scelta di un buon fondotinta. Quali potrebbero essere? Tè verde e vitamina C, ad esempio.

4. La consistenza è tutto

Consistenza del fondotinta per pelli mature

La base del trucco è la parte più importante. L’effetto finale deve sembrare del naturale, altrimenti rischi di ottenere un effetto cerone.

Ecco perché ti consigliamo un fondotinta a base liquida, in crema o compatta, ma non in silicone.

Le basi in silicone coprono bene ma creano proprio l’effetto cerone; il viso sembra finto e dopo qualche tempo il fondotinta si accumula tra le rughe. Un effetto che devi assolutamente evitare.

Inoltre, non tutte le consistenze riescono arrivare in ogni punto del tuo viso. Cosa fare? Miscela la tua base, se non è già liquida, con una crema idratante, oppure accostala all’intervento di un correttore. L’effetto sarà lo stesso e senza accumuli anti estetici.

5. Fondotinta per pelli mature, e grasse

Le pelli grasse sono le più delicate, perché in presenza di un prodotto sbagliato peggiorano inesorabilmente la loro condizione.

Se hai un incarnato grasso non scegliere fondotinta che contengano olio, così che la produzione di sebo dai pori sia limitata.

Rinuncia anche alle basi in polvere e a quelle molto dense, sono facilmente dispersive sul volto e vanno a depositarsi sulle rughe.

Valuta invece una crema colorata BB o CC: sono molto versatili e delicate, e regalano un meraviglioso effetto nature.

6. Impara la corretta applicazione

Alla base di ogni buona applicazione c’è la base stessa!

Il fondotinta va applicato bene, esattamente come il mascara o l’eyeliner: se applicato male, infatti, si vede come un rigo cigliare storto o come un grumo.

Pulisci bene il viso con un tonico prima di ogni applicazione, per rimuovere la pelle morta e riattivare quella in superficie.

Se ce l’hai, utilizza un primer come base al trucco, lo farà durare più a lungo.

Il fondotinta va applicato dal centro del viso verso le parti periferiche, circondando in maniera uniforme i punti sporgenti come zigomi e mascelle.

Per coprire rughe e imperfezioni non esagerare nelle quantità, meglio uno strato più leggero ma più efficace.

Nel caso in cui il fondotinta si accumuli nelle rughe, uniformalo con le dita o con del cotone, e poi ritocca con la cipria.

Ora, se vuoi sei pronta per completare il trucco con un bell’ombretto che faccia risaltare il colore dei tuoi occhi, e un filo di rossetto.

PRODOTTO CORRELATO

Benessere in Menopausa durante tutto il giorno
Scopri di più